IMPEGNO

 

Spesso mi chiedo perché,

proprio come ME,

ci siano tanti individui

che s’impegnano nello studio

di ciò che, illusoriamente,

possa renderli più affabili

agli occhi della gente

 

Poi mi rispondo,

consapevolmente,

che, “probabilmente” …

è solo un modo tra i tanti

escogitato dalla mente

per dimostrare agli altri

quanto valgo effettiva-mente …

 

… poiché, evidentemente,

ancora non so

chi sono veramente (?!)

 

<<OK, come al solito sei riuscito a non farmi capire niente …

ma forse perché devo studiare … ancor più approfondita-mente …>>

Se vuoi imparare il latino od il greco … studiali, non c’è niente di male. Se ti piacciono le lingue straniere, studiale, avrai occasione di poter parlare con tante più persone. Non c’è un solo modo od un solo sistema per acquisire l’informazione, che ora, grazie ad internet, è a tua completa disposizione. Ma quello che devi ancora comprendere è cos’è l’incarnazionecioè chi TU sei e come esprimere il tuo Sé divino, e questo tipo di sapere, credimi, è più vicino all’esser bambino. Ciò non t’impedisce di continuare a cercare chi ti possa insegnare la conoscenza … esistono tante menti brillanti … ma per arrivare a comprendere cosa significa Amare … devi necessariamente imparare … attraverso l’esperienza, ad esprimere i tuoi sentimenti …

Allora?

Cosa stai ancora aspettando?

Proferisci il tuo massimo impegno

nel cercare di scoprire quel mistico regno …

 

… e se davvero vuoi riuscirci

puoi chiedere al tuo cuore

il quale sicuramente già sa …

che esso è una manifestazione del creatore!

… <<Il regno è la manifestazione di Dio nell’uomo come viene percepito da te in ogni cosa. È un diverso livello di coscienza di cui puoi far parte poiché così hai chiesto. Non è un posto su una carta geografica dove puoi andare, è un’espressione della coscienza alla quale puoi connetterti quando sai chi sei. Hai capito?

“E le chiavi del regno?”

Voi siete le chiavi del regno! Perché rendere le cose difficili? Vi abbiamo spalancato una porta – vi abbiamo aiutati a varcare la soglia. E adesso volete le chiavi? La porta è sempre aperta. Cosa credete che stiamo facendo qui? Se volete le chiavi tornate indietro e cercatele. Magari potete anche chiudere la porta quando uscite per cercare la chiave giusta per aprire la serratura. Non ce n’è bisogno. Non ce n’è bisogno.

“Quando scegliamo d’entrare nel regno, che fine fa il nostro passato?”

Hai lasciato andare il passato, ti sei trasformato e adesso lo rivuoi indietro? Se pensi al tuo passato vuol dire che lo stai ancora tenendo stretto. Lascialo andare, non occorre che tu lo trattenga. Quello che fai quando varchi la soglia è reclamare te stesso guardando in faccia tutto ciò che hai conosciuto per lasciartelo alle spalle.>> …

(Fonte: Paul Selig, “Il libro del sapere e del valore”. © 2016 Ed. Stazione Celeste, pag. 182)

… E per riuscirci più agevolmente

è fondamentale

imparare a riconoscere le tante balle

raccontate da certa gente

a proposito del bene e del male …

😀