MAESTRO

 

L’ho detto spesso

e lo ripeto adesso …

IO Sono

un maestro di vita,

esclusivamente per me stesso …

 

che come tutte Voi, care Anime,

apprende dai propri errori,

veri e propri tesori,

e non dai consigli che vengono elargiti

da coloro i quali sono ancora prigionieri

d’assurde convinzioni o superate tradizioni,

senza rendersi conto che queste

sono semplici distrazioni

 

Lo so, è difficile lasciar andare il passato,

nessuno lo vorrebbe abbandonare,

ma è oltre tale limite che s’apre una nuova via

che inevitabilmente conduce ad Amare …

 

Poiché è al di là di ogni nostra paura

che è sempre esistita la divina natura,

quella meravigliosa Essenza

che accompagna la nostra coscienza

per ricondurla alla Sua gloriosa presenza

 

Non vuoi darmi ascolto?

Preferisci continuare ad aspettare …

che qualcun altro t’insegni ad amare?

Certo, lo sai che lo puoi fare

ma se non accade nulla … poi …

… non ti lamentare …

 

REALTÀ E VERITÀ

 Viviamo in una società dove tante persone stanno cadendo sempre più giù …, nella profonda confusione. Genitori che abbandonano o disconoscono i propri figli o che li vendono poiché impossibilitati a mantenerli, oppure perché hanno accettato preventivamente una maternità surrogata, affittando cioè l’utero a chi invece, pur non potendo avere figli, li può mantenere grazie ad una migliore posizione socio/economica. Molti sentono che si sta operando da un punto di vista sbagliato eppure c’è chi, indisturbatamente, perpetua tale comportamento. Anche se il comportamento è stato perpetuato ed è perciò una realtà, questa cosa non la si può considerare una verità, ma, semplicemente, un allineamento sbagliato di valori accettati da molti. Nella nostra società ci sono molte cose strane che abbiamo deciso di accettare senza reclamare. E la realtà che viviamo, di fatto, viene costruita sulla base di tali assurdità, che poi assumono il valore di credenza condivisa.

Ma se tanti si conformano ad una realtà

che non è palesemente in sintonia con la divinità …

come si può ritenere che questa possa essere la verità? …

TUTTO È SACRO

… <<Tu volevi camminare sulla Terra – sentire il terreno sotto di te, godere di cose come una risata, l’amicizia, l’amore per se stessi e fare l’esperienza di vivere una vita nella gioia da Maestro e quindi, anche se avresti potuto farlo, hai detto: “Aspetterò.” Anche se allora avresti potuto farlo. Hai anche detto: “Voglio fare esperienza della mia illuminazione con un gruppo di spiriti affini. Voglio fare l’esperienza con altri che realizzano il loro risveglio su questo pianeta nello stesso momento. Non ho bisogno di loro per illuminarmi, ma sarebbe molto più bello avere altri con un passato in comune ed esperienze simili con cui fare risate sacre, assaporare cibi sacri e sorseggiare vino sacro” – tutto è sacro quando sei illuminato! – Ecco perché hai detto, “aspetterò”. Ed eccoti qui, nella vita dell’illuminazione. In realtà questa è la vita in cui ti rendi conto della tua illuminazione, perché lei c’è già. Questa è la vita in cui incarni la tua illuminazione. Io sono qui per ricordarti di questa scelta, della passione della tua anima per l’illuminazione; per ricordarti della sua semplicità; per ricordarti che probabilmente non è ciò che la tua mente ha costruito, perché è molto, molto diverso da ciò che l’umano si aspetta. Io sono qui per ricordarti che subito prima dell’illuminazione arriva il momento delle grandi distrazioni – distrazioni che, senza esagerare, potrebbero richiedere quattro o cinque vite per essere superate. Ecco, IO Sono qui al tuo servizio e lo faccio con gioia – ti sondo e ti provoco, ti diverto e ti coinvolgo e ti ricordo la scelta della tua anima per la realizzazione della tua illuminazione.>> …

(Fonte: Geoffrey e Linda Hoppe, “Atto di coscienza”, come reciti e come puoi reinterpretare la tua realtà. © Ed Stazione celeste, estratto)

 

Annunci