VERSO L’IGNOTO

Emozionato

ed anche un po’ frastornato

ma sicuramente eccitato

per aver iniziato

e mai terminato

quel viaggio

verso l’ignoto

 

Per riuscirci,

dietro di Me

ogni cosa ho lasciato

appartenente alla materialità,

ed ora, qui,

profondamente innamorato

della Verità

ho finalmente capito

che non posso tornare indietro

ma sicuramente dispongo delle facoltà

per creare la Mia nuova realtà

 

P.S. Riflessione a seguito della lettura del brano che segue, estratto da:

Il viaggio degli angeli”. © 2014 Edizioni Stazione Celeste (pag. 37-39)

 

QUI

 … <<Tu ora sei fuori dal Muro di Fuoco (il conosciuto, la consapevolezza condivisa n.d.r.). Hai lasciato il Tutto Ciò che fu e sei andato oltre la coscienza dello stesso Spirito. Hai lasciato il Primo Cerchio, persino lo Spirito non si era mai avventurato fin lì. Il Vuoto, fu questo il dono e l’Amore dello Spirito. Non sei più nel Regno. Infatti, si può anche dire che qui (nel punto dove sei giunto n.d.r.), non esiste niente, perché lo Spirito non è mai stato qui. Tu hai scelto d’andare oltre il Tutto Ciò che Fu, per poter comprendere la sovranità, per poter creare il tuo tracciato e, anche, per Amore dello Spirito stesso, per condividere la tua esperienza. Ora te ne sei andato al di là di tutta la creazione, al di là della consapevolezza, al di là del Tutto Ciò che Fu. Si potrebbe persino dire che lo Spirito non sa dove sei. Lo Spirito sa solo che Tu Sei. E in questo momento, al di là del Tutto Ciò che Fu, tu stai per dare inizio ad una bellissima espressione della tua anima. Qui, al di là del tutto consapevole, non tornerai mai più a Casa. Una parte di Te lo sapeva e ne era eccitata, ma anche triste, perché sapeva che tutto non sarebbe più tornato come prima. È vero che nel corso di eoni trascorsi in vite nella realtà fisica e nel regno angelico comunicherai sempre le tue esperienze allo Spirito. Ma, pur mantenendo un legame costante con Lui, tu non ritornerai più a Casa. E in questo momento, che non sei più nel Muro di Fuoco, che non sei più nel Primo Cerchio, qualcosa dentro di te sa e questo ti causa una grande tristezza. Per quanto vi sia in te il desiderio di esprimerti, altrettanto vi è il desiderio di tornare a Casa, ma, proprio come nell’esperienza sul ciglio della riva prima di salpare nel mare della coscienza, la parte di Te che vuole conoscersi e sperimentare lo stato dell’Essere dell’ “IO SONO” è così forte e travolgente che ti proietta avanti nella vita. Non ritornerai a Casa, perché vorrebbe dire disonorare il vero motivo per il quale lo Spirito ti ha donato la Vita e la Libertà. Ma anziché tornare a Casa, un giorno sarà Casa che verrà a Te. In quell’istante, in ciò che adesso potresti descrivere solo con colori, musica ed emozioni – consapevolezza assoluta allo stato puro – tu desti alla luce Te Stesso. Quell’istante d’espansione creò sia un Sé interiore, sia un’espressione esteriore di Te.>>

 Titolo originale dell’opera: “JOURNEY OF THE ANGELS”.

© 2013 by CCIP, INC. GEOFFREY & LINDA HOPPE

Annunci

5 risposte a VERSO L’IGNOTO

  1. Pingback: IL TRAGHETTATORE | La Nuova Era

  2. Pingback: RI-ALLINEAMENTO | La Nuova Era

  3. Pingback: RI-TORNERÒ | La Vita è Poesia

  4. Pingback: CERTEZZA | La Nuova Era

  5. Pingback: RESPONSABILITÀ | La Nuova Era

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...